Presto avrete modo di godervi “L’Immortale”, lo spin-off che ripercorre la storia di Ciro di Marzio, uno dei protagonisti della famosissima serie tv Gomorra.

Anche noi siamo impazienti di vedere questa pellicola, che verrà distribuita nelle sale cinematografiche italiane a partire dal prossimo 5 dicembre, e siamo certi che adorerete il look dei protagonisti, caratterizzato dalle fantastiche giacche in pelle D’Arienzo Collezioni.

Infatti siamo lieti di comunicarvi della collaborazione tra la casa produttrice Cattleya ed il marchio D’Arienzo Collezioni.



Il film, diretto e interpretato da Marco D’Amore, è il primo progetto che segna il punto di incontro tra cinema e TV. Un film basato sulla cross-medialità che rappresenta un ponte di collegamento tra la quarta e la quinta stagione della serie.

Racconta la storia di Ciro Di Marzio e della sua educazione criminale, di quell'uomo violento e allo stesso tempo tenero e compassionevole, emblema sia del male che dell'eroe. Personaggio al quale il pubblico si è affezionato fin da subito, e che incarna alla perfezione il Male che non si accontenta e richiede sempre nuovi sacrifici, fino ad annientare gli unici valori positivi che ancora sopravvivono in chi lo compie senza scrupoli e senza pietà.

Dopo aver ricevuto il colpo di pistola da Genny, il corpo di Ciro viene buttato in mare e sprofonda nelle oscure acque del Golfo di Napoli. Mentre Ciro si inabissa, i ricordi salgono sempre più a galla. Ed è così che siamo al 23 Novembre del 1980, la terra sta tremando, le persone urlano impaurite in cerca di una via di fuga e il boato del terremoto è soffocato nell'acqua. Il palazzo crolla inginocchiandosi sulle sue stesse fondamenta e da sotto le sue macerie proviene il pianto di un neonato di soli 21 giorni, miracolosamente ancora vivo. Quel neonato era Ciro, e da qui ha origine il suo soprannome: l’immortale.



Unico sopravvissuto della sua famiglia, Ciro cresce in una Napoli allo sbando, dove la camorra è sempre più padrona della città e recluta giovani e giovanissimi da impiegare nel nuovo business della droga. Così ritroviamo Ciro a 11 anni, interpretato da Giuseppe Aiello, che vive di espedienti ed è facile preda delle tentazioni della malavita. Comincia da qui la sua carriera criminale, che lo porterà a essere uno dei protagonisti della faida tra i clan che nell’area nord si contenderanno il controllo del territorio, e da qui arriverà ad essere l’esponente di spicco e l’infallibile killer che conosciamo dagli episodi della serie.

Oltre a scavare nel suo passato più lontano, “L’immortale” si occuperà anche di quello più recente, ed alcune frasi del trailer farebbero ipotizzare che il protagonista si possa essere salvato dall’agguato e ciò giustificherebbe molte scene di azione che lo vedono al centro in un’epoca verosimilmente vicina.

È presto però per dire se la pellicola prenderà effettivamente quella piega, ma il 5 Dicembre è sempre più vicino, ed allora arriveranno tutte le risposte.